Società Nazionale di Salvamento

Bagnino di salvataggio

Fonte: Salvamento

CORSO BAGNINO di SALVATAGGIO
Formato e abilitato dalla Societa' Nazinale di Salvamento, riconosciuta con REGIO DECRETO dal 1871, il BAGNINO di SALVATAGGIO e' lo specialista che veglia sulla sicurezza di chi frequenta piscine e stabilimenti balneari marini o lacuali; capace ed esperto negli interventi di soccorso di chi si trova in situazione di pericolo in acqua.

Sue funzioni specifiche sono:
prevenire gli incidenti in acqua con una sorveglianza attenta e intelligente; farvi fronte quando avvenuti, mettendo in atto quelle tecniche di salvataggio e di primo soccorso acquisite nel corso di formazione e periodicamente aggiornate
regolare le attivita' di balneazione vegliando sul comportamento degli utenti
applicare e far rispettare le ordinanze della Capitaneria o il regolamento della piscina
verificare periodicamente la chimica delle acque nelle piscine e le condizioni igieniche dell'ambiente.
Le competenze acquisite nel corso di formazione gli consentono di intervenire in modo adeguato per praticare il primo soccorso, anche in caso di asfissia e arresto cardiaco.
Il suo lavoro richiede disponibilita' per trattare con il pubblico, capacita' di rimanere vigile anche quando (grazie anche alla sua azione preventiva) "non succede nulla", ma anche di dar prova di tutta la sua determinazione e competenza nelle situazioni di emergenza.

Ha la gravosa responsabilita' della sicurezza dei bagnanti: ne risponde in prima persona sia sotto l'aspetto civile che penale;
ha il dovere di mantenere al meglio la forma fisica e l'abilita' tecnica con costanti allenamenti e periodici corsi di aggiornamento tecnico.

Puo' essere considerato un avamposto di Protezione civile, essendo istituzionalmente l'esperto della prevenzione (avendo le conoscenze utili per valutare cambiamenti nelle condizioni meteo, per prevedere gli sviluppi perniciosi di situazioni a rischio) e il primo addestrato a intervenire in caso di emergenza, anche con manovre salvavita.

Il brevetto di B.S. e' rilasciato con autorizzazione dei Ministeri competenti, dalla SOCIETA' NAZIONALE DI SALVAMENTO riconosciuto su tutto il territorio nazionale e in tutti i paesi UE.
CLICCARE SOTTO PER ISCRIZIONE AL CORSO:




I corsi per diventare BAGNINI DI SALVATAGGIO iniziano
PERIODICAMENTE OGNI MESE NEI VARI IMPIANTI ASSOCIATI a ROMA, contatta la segreteria per avere le date e gli orari esatti:
TEL: 0664564121 (Segreteria)
FAX: 06.233241719 (attivo 24 su 24)
PROGRAMMA:
-Prova pratica di ammissione :
*Valutazione psicofisica
*25 m a stile libero
*25 m a rana
*25 m a dorso
*25 metri a rana dorsale
*recupero sul fondo di un peso;
-Presentazione del corso, della Societa' e dei docenti;
-L'entrata in acqua - Nuotate elementari - Nuoto per salvamento;
-Funzioni, compiti, doveri e diritti del bagnino di salvataggio;
-Nuotate elementari e nuoto per salvamento;
-Anatomia e fisiologia umana - Igiene e prevenzione negli impianti sportivi;
-L'avvicinamento, liberazione da prese ed il trasporto del pericolante;
-La sicurezza in piscina;
-La somministrazione dell'ossigeno ad un asfittico;
-Esercitazioni pratiche di salvataggio a nuoto;
- Le responsabilita' del bagnino di salvataggio;
-Il BLS-D;
-Esercitazioni pratiche di rianimazione cardio-polmonare su manichino;
-La sequenza dell'intervento in acqua;
-Esercitazioni pratiche di rianimazione cardio-polmonare su manichino;
* * * PER UN TOTALE DI 35 ORE DI CORSO. * * *
ESAME: Al termine del corso e' prevista la prova d'esame davanti ad una commissione composta da un'ufficiale della Capitaneria di Porto, che ricopre la carica di Presidente, dall'Istruttore del corso, dal medico e dal delegato della Societa' Nazionale Salvamento.
Di seguito sono elencate le prove richieste*:

1) Tuffo testa fuori dall'acqua + stile libero + rana + rana rovesciata + over (una vasca per stile)
2) Prova apnea (min. 20 metri)
3) Stile libero + Recupero pesi e galleggiamento con pesi per almeno 30 sec.
4) Avvicinamento + presa subacquea + trasporto rana dorso con presa a bloccare
5) Varie prese liberazione + prese di trasporto + prese di uscita
6) Trasporto rana dorso con presa sotto le ascelle + ritorno in presa over
7) Utilizzo attrezzature di salvataggio (rescue can, tube, pinnette, tavola spinale, salvagente)
8) Rianimazione cardio polmonare sul manichino e nozioni di primo soccorso
9) Voga e nodi
10) Ordinanza balneare e cenni di meteorologia
Requisiti per l'iscrizione:
- eta' tra i 16 e i 55 anni;
- cittadinanza italiana o permesso di soggiorno;
- non avere riportato condanne penali e non avere carichi penali pendenti;
- essere fisicamente idonei;
- nuotare efficacemente la rana e lo stile libero.
Riconoscimenti legali del brevetto:
◾BREVETTO MINISTERIALE (in ottemperanza alle leggi vigenti e in particolare alla nota 8 / 4 / 77 Pt. 12010 del Ministero dell'Interno Direzione Generale della Protezione Civile).
◾Attribuzione del credito formativo agli esami di Stato della Scuola Secondaria di SECONDO grado (DPR 23/07/1998 n. 323 art.12 e DM n. 49 del 24/02/2000)
◾Titolo di merito per concorsi Marina, Capitaneria di Porto, Esercito art.8, comma2, lettera b del D.M.PRIMO settembre 2004 arruolamento V.F.P.1[Punti 4,0 Marina e Capitaneria][Punti 1,5 Esercito]
◾Annotazione matricolare Brevetti per il personale militare dell'Esercito
◾Annotazione nel documento matricolare Brevetti per il personale della Marina Militare
◾Annotazione nel documento matricolare Brevetto B.d.S. per il personale dell'Aeronautica Militare
◾Trascrizione matricolare Brevetti per il personale militare dell'Arma dei Carabinieri
◾Trascrizione nei documenti matricolari Brevetto B.d.S. per il personale della Polizia di Stato
◾Trascrizione nei documenti matricolari Brevetto B.d.S. per il personale Guardia della Finanza
◾Somministrazione di ossigeno in emergenza - parere Ministero Salute marzo 2012


Il brevetto di Bagnino di Salvataggio e' inoltre valutato 'titolo professionale di merito' per:
◾ L'arruolamento volontario nella Marina Militare (DM 01/09/2004, art. 8)
◾ L'arruolamento volontario nell'Esercito (dp. prot. n. M_D GMIL_02I3200085087 del 10/07/2006 - bando arruolamento V.F.P.1)
◾ L'impiego dei militari delle FF.AA. in compiti connessi al brevetto, la cui trascrizione matricolare e' autorizzata dal Ministero della Difesa.
◾e' altresi' titolo equipollente alla prova di nuoto e voga necessaria per il rilascio del Libretto di Navigazione - iscrizione nelle matricole della 'gente di mare' (dp. Prot. n. 4135556 del 17/06/1998 Min. dei Trasporti e della Navigazione - Direzione Generale del Lavoro Marittimo e Portuale).