"CONDOMINIO CARDIOPROTETTO "

Fonte: Salvamento
IL PROGETTO
Il 78% degli arresti cardiaci avviene nella propria abitazione.
Con un defibrillatore semiautomatico "DAE" a portata di mano e le giuste manovre la possibilit di superare la crisi elevata.

Ogni anno in Italia 70.000 persone vengono colpite da arresto cardiaco, una ogni 8-9 minuti.

Oltre 40.000 non sopravvivono e di queste 26.000 muoiono prima di raggiungere lospedale, in pi della met dei casi per arresto cardiaco da fibrillazione ventricolare.


CONDOMINIO CARDIOPROTETTO
Intervenire nei primi minuti con gli strumenti giusti pu salvare la vita!
Si stima che il totale delle morti improvvise siano 1 ogni 1000 abitanti per anno. La possibilit di sopravvivenza senza esito neurologico si riduce del 10% per ogni minuto che passa dal collasso, ci sono quindi solo cinque minuti per non avere danni cerebrali. Quasi sempre larresto dovuto a fibrillazione ventricolare, una aritmia che fulmina il cuore arrestandone lazione di pompa del sangue. La fibrillazione pu essere interrotta con uno shock elettrico erogato da un defibrillatore: ma perch la vittima abbia probabilit di rivivere occorre che lintervento avvenga entro i primi cinque minuti.


Cosa possiamo fare?
PER ADERIRE ALL'INIZIATIVA CLICCA SUL TASTO SOTTOSTANTE


Lobiettivo dotare i condomini di defibrillatori e formare i laici all'utilizzo dell'apparecchio salvavita: una piccola macchina che riconosce la fibrillazione e, con la scarica elettrica, fa ripartire il cuore.

L'intento quello di sviluppare in ambito Condominiale la sensibilit al primo soccorso e alla mutua assistenza, con un impegno non gravoso per i Condomini e l'Amministratore.